blogo, informazione indipendente
Logo Blogosfere

Processo a figlia di Berlinguer che lavora a Mediaset

Paolo della Sala avatar Venerdì 8 Aprile 2011, 00:23 in Life Style, Politica di Paolo della Sala
Laura Berlinguer, sorella di Bianca (Direttrice TG3) e Marco (Rifondazione Comunista), figlia di Enrico (ex Segretario PCI), nipote di Giovanni (SeL), cugina di Luigi (PD, ex Ministro) e moglie di Luca Telese ("il Fatto Quotidiano" ed ex portavoce di Rifondazione), lavora a Studio Aperto.

"Naturalmente" ciò le vale una condanna etico-morale-religiosa da parte dei fedeli delusi e "abbandonati" (ma il principio di professionalità, quello di libera opinione, di libera scelta, la libertà?)... Vedi il gruppo Facebook "Laura Berlinguer vergognati" QUI e QUI.
Bisognerebbe uscire da questo clima di scomuniche e anatemi da papato della Controriforma, per fortuna ridotto a neomarxisti-viola, bindiani, travaglini, e una parte di Cretinetti diffusi anche a destra e al centro.

Questa settimana ho partecipato a una riunione di un comitato civico -formato da gente normale di destra, centro e sinistra- tutti simpatici e cooperativi nella lotta contro un Comune vampiro. L'unico intervento demenziale è stato di un ultrà fan di Carletto Marx che, a parte le citazioni ripetute del compagno Mao Zedong (il quale dormiva ogni notte con uno stuolo di concubine senza che si sapesse o che nessuno osasse fiatare, a proposito di cronaca e processi attuali e di informazione trasparente e libera...), ha sparato che certo lui si sentiva a disagio a stare con "gente del Pdl", cosa che non avrebbe mai pensato di fare fino allora. Volevo ricordargli che le divergenze politiche sono una cosa, mentre la segregazione e il razzismo sono un'altra cosa, e che dopo che Rosa Parks aveva rifiutato di stare seduta nei sedili dei bus "riservati" ai neri, è finita (tranne per costoro) l'epoca del Ku Klux Klan e della separazione tra "diversi" per colore di pelle e idee... A proposito di censure e falsificazioni storiche, il Sud razzista del Ku Klux Klan era quasi interamente democratico fino ai Kennedy, mentre Lincoln era repubblicano, e lo era anche Martin Luther King, prima di trovare un'apertura da parte di Robert Kennedy.
5
5 commenti
5
02 Ott 2013
alle 15:48

Causteo

Niente di anormale,importante mettete su la pignatta (pentola sul fuoco) e mangiare,I schei no spussa,in Latino auitatemi.Non sapevo che era moglie di Telese,ora capisco.Che tristezza.

4
12 Apr 2011
alle 00:00

paolo della sala

@ Kama, può essere che le cose vadano come è stato per Telese. Però anche in quel caso non si dovrebbe stracciare le vesti. A Mediaset o al Giornale interesse vendere copie o fare audience, anche con persone di idee diverse. E' nell'impero delle ideologie che questa regola non vale mai. A un certo punto la Berlinguer e i suoi editori devono poter scegliere liberamente, senza giudizi ideologici a prescindere. Il tempo e i lettori/spettatori sono galantuomini: i servitori lecchini e infidi di norma possono nuotare sempre a galla, ma non avranno mai successo. Se uno invece ha la schiena dritta ed è bravo ha diritto di esprimersi sotto qualsiasi re.

3
11 Apr 2011
alle 23:25

kamadora

Probabilmente a Laura serve un trampolino di lancio qualsiasi, come il Giornale è servito come trampolino di lancio per il marito Telese. Il quale ha fatto il pesce in barile fino a che è stato alle dipendenze del fesso "dittatore" per poi finire col fare da spalla a Travaglio & Co.

2
08 Apr 2011
alle 15:39

paolo della sala

Per fortuna nessuno (inclusi i destri) ha replicato al signore in questione. Buon segno?

1
08 Apr 2011
alle 11:07

niki

Che miseria morale e intellettuale! Gente come questo signore sono il vero metro con cui misurare la decadenza del Paese.

p.s. Mao Zedong non solo dormiva con uno stuolo di concubine giovanissime, ma le impestava pure essendo sifilitico... ma forse era sifilide rivoluzionaria.


Attendere la pubblicazione del commento

Seguici

Iscriviti ai nostri feed rss. Leggi in tempo reale tutti i post pubblicati dal blogger!

Post in evidenza su Blogosfere